top of page

Comune di Bari. Incontro con Direzione Comunale per Asili e Nidi

Aggiornamento: 24 ago 2022

CISL, UIL e CSA hanno incontrato la direzione. Corsi in modalità mista presenza - online a Settembre



Comune di Bari - 30 Giugno 2022.


Facendo seguito alle determinazioni raggiunte in assemblea circa la pubblicazione del calendario del corso di formazione “obbligatoria” per il personale di nidi e scuole dell’infanzia, per l'assenza di risposte alle richieste di parte sindacale sulle problematiche evidenziate già da più di un mese, nella giornata di ieri una nostra delegazione si è presentata dal Direttore Generale che ha coinvolto nell'incontro a sorpresa, la Dirigente PEGL e l’Assessora Paola Romano.


Abbiamo da subito sottolineato in premessa che il personale docente ed educativo si è sempre reso favorevole alla formazione, ritenendolo strumento essenziale e indispensabile per la crescita professionale e individuale ribadendo, però, la mancanza di una corretta informazione circa le modalità di svolgimento del corso di cui trattasi.

 
 

Abbiamo ribadito che, fermo restando il monitoraggio richiesto sulle ore già effettuate durante l'anno per valutare nel merito se la formazione di luglio e settembre possa ritenersi obbligatoria e attività aggiuntiva, all’ennesima richiesta di poter adottare, opzionalmente, la modalità di corso on-line (non solo ai fini della conciliazione vita-lavoro ma soprattutto per l’aumento esponenziale dei contagi da COVID), la parte datoriale ha riferito che per l’università non ci sono i tempi tecnici per poterla concretizzare per il mese di luglio ma che si stanno adoperando per le giornate di settembre.


Abbiamo inoltre voluto dare un segnale forte all’amministrazione comunicando l’eventuale stato di agitazione se questa modalità di azione dell’Amministrazione si protrarrà, ricordando che si sono disattesi gli accordi siglati in data 18 novembre 2021, ove la stessa dirigente aveva proposto di incontrare periodicamente le OOSS con l’obiettivo di trovare soluzioni condivise e partecipate alle annose problematiche dei servizi educativi e scolastici: fra le varie criticità sollevate quasi un anno fa, abbiamo riproposto la richiesta di modifica dell’orario di ingresso e uscita dell’utenza (7:40 – 14:20), tenendo conto dei 10 minuti di flessibilità del personale educativo.


bottom of page