top of page

Comune di Bari - CISL, UIL e CSA: corsi di formazione anche a distanza per docenti di Nidi e Asili

In una nota le 3 Organizzazioni Sindacali formulano rilievi e chiedono i dettagli della situazione formativa



Comune di Bari - 24 Giugno 2022.


In vista dell'assemblea programmata per il giorno 27 giungo, CISL, UIL e CSA hanno inviato una nota al Sindaco e all'Assessore competente, con la quale sono stati posti rilievi sulla imminente programmazione dei corsi per il personale docente di Nidi e Scuole d'Infanzia.


Le osservazione principali riguardano:

  1. il mancato confronto con i Sindacati

  2. la necessità di avere un quadro degli adempimenti ancora da svolgersi

  3. la possibilità di consentire al personale coinvolto di seguire i corsi anche in modalità e-learning

 
 

Qui di seguito il testo della nota trasmessa anche al Direttore Generale del Comune, al Direttore del Personale, al Direttore della Ripartizione PEGL:


A giugno inoltrato e con riferimento alle ulteriori indicazioni operative circa le modalità di svolgimento della formazione per il personale in oggetto indicato, di cui alla circolare del 14 aprile scorso, ad oggi nulla è stato comunicato al personale dipendente interessato.

Senza soffermarci sugli aspetti tecnici e contrattuali circa l’obbligatorietà dei corsi in questione, per una opportuna un’analisi e monitoraggio delle attività formative già svolte dal personale coinvolto, è del tutto evidente che ad oggi non risulta reso noto alcunché.

Oltretutto, sul tema, già da diverso tempo, si è provato a formulare, al Direttore della Ripartizione PEGL, proposte concrete che potessero contemperare l’esigenza di svolgere i predetti corsi definiti “obbligatori” con i disagi a cui sarebbero sottoposti i dipendenti, sia per la collocazione della sede universitaria, sia per la concomitanza del periodo di fruizione delle ferie, anche per evitare l’interruzione della continuità formativa per il raggiungimento del limite dell’80% delle presenze.

Si è anche provato a rappresentare la necessità di un aprire un tavolo che affrontasse le problematiche poste, ma sino ad oggi possiamo solo registrare che si sono completamente disattesi anche gli accordi siglati il 18 novembre 2021, e in tale data, su proposta dello stesso Direttore del PEGL, nell’ottica di rafforzare le relazioni sindacali e con l’obiettivo di trovare soluzioni condivise e partecipate alle annose problematiche radicate ed emergenti, si era concordato di tenere incontri sistematici.

Ciò premesso, si chiede formalmente che la effettuazione dei corsi di che trattasi possa essere realizzata anche a distanza, lasciando la scelta delle modalità al personale dipendente, nel contempo si chiede l’attivazione di un monitoraggio delle attività formative svolte durante l’anno, anche al fine di valutare se effettivamente la formazione dei mesi di luglio e settembre possa ritenersi obbligatoria nel computo delle 120 ore annue o se debba invece ritenersi come formazione extra computo e quindi assoggettata ad un diverso livello di relazioni sindacali, nonché al riconoscimento di incentivi economici.

Si resta in attesa di urgente riscontro, formalizzando nel contempo la richiesta di accesso agli atti secondo le previsioni di cui alla 241/90, del dettaglio orario delle singole posizioni relative alla formazione effettuata durante l’anno scolastico dal personale dipendente interessato.

Σχόλια


bottom of page