Comune di Noicattaro - l'Amministrazione cambia ancora idea sulle PEO 2018-2019


Nuova puntata della telenovela sulle peo. E ancora a discapito dei lavoratori


14 Ottobre 2021 - Comune di Noicattaro.


Aggiorniamo la storia delle iniziative che il Comune di Noicattaro continua ad assumere unilateralmente in questo 2021, con un nuova chicca:


  1. a Gennaio l'Amministrazione decide unilateralmente di diminuire gli stipendi di gran parte dei dipendenti comunali, sospendendo l'effetto delle progressioni economiche regolarmente già in essere a decorrere dagli anni 2018 e 2019

  2. sempre a Gennaio vengono convocati i sindacati cui viene chiesto di sottoscrivere un documento in cui si ratifica questo atto unilaterale, proposta che viene ovviamente respinta

  3. a Febbraio la Giunta Comunale con atto unilaterale disdice gli accordi già sottoscritti con i sindacati negli anni precedenti e già messi in opera

  4. a Maggio viene adottata una Determina Dirigenziale con la quale vengono rideterminate ex novo le graduatorie 2018 e 2019 e in cui è espressamente indicato che vanno informati i sindacati ma, purtroppissimo, l'Amministrazione dimentica di trasmettere la Determina alle Organizzazioni Sindacali

  5. a Settembre viene adottata una nuova Determina Dirigenziale con la quale vengono stabiliti gli importi da chiedere in restituzione ai dipendenti e in cui è espressamente indicato che vanno informati i sindacati ma, purtroppissimo, ancora una volta l'Amministrazione dimentica di trasmettere la Determina alle Organizzazioni Sindacali

  6. e sempre a Settembre, l'Amministrazione chiede a ciascun lavoratore di scegliere entro il perentorio termine di 10 giorni come restituire somme riferite agli anni 2018, 2019 e 2020

7. a Ottobre l'Amministrazione decide di chiedere ai dipendenti di restituire non solo i soldi corrisposti ma, già che c'è, anche i soldi che il Comune ha versato ad altri Enti

E nel frattempo la delegazione trattante continua a non dar corso a quanto la Giunta Comunale ha stabilito nella Delibera di Febbraio: negoziare con le parti sindacali i nuovi criteri per le Progressioni Economiche.


Forse intendono operare il solito stucchevole giochino di convocare i sindacati a fine Dicembre con la formula "o firmate o non diamo nulla ai dipendenti"?

Eppure parliamo delle Progressioni Economiche riferite all'anno in corso che, ormai, si avvia al termine.Ma non è l'unica inosservanza delle norme. Siamo a fine anno e ancora non si è dato avvio al negoziato per il Fondo Risorse Decentrate che, da norma, va definito a inizio anno. CGIL, CISL e UIL hanno chiesto, senza esito, la convocazione.