Seduta del 21 Dicembre per il CCNL Sanità Pubblica

A sorpresa ARAN apre la discussione sul rapporto di lavoro



Roma, 21 dicembre 2021


Contrariamente a quanto annunciato, nella giornata di ieri l’Aran ha inviato un nuovo testo sulle materie relative al rapporto di lavoro e non, come annunciato in chiusura dell’incontro scorso, una nuova versione di un testo sulla classificazione.

 

Partecipa al cambiamento dei servizi pubblici del nostro Paese!

 

Aran ha spiegato questa decisione con la necessità di continuare ad approfondire la propria proposta nella relazione con il Comitato di Settore.

Il testo proposto, comunque, produce avanzamenti soddisfacenti su alcuni argomenti e lascia inalterate alcune criticità su questioni per noi significative.

Nel primo caso, possiamo segnalare:

  • Una migliore formulazione dell’articolo relativo al lavoro straordinario, anche se non si affronta ancora il tema del finanziamento

  • Un miglioramento dell’articolato sulle ferie dove si stabilisce che le quattro giornate di festività soppresse devono essere fruite prioritariamente nell’anno di maturazione e che le ferie devono essere autorizzate in forma espressa, in modo tale da dare maggiori garanzie alle lavoratrici e ai lavoratori

  • Positiva la nuova formulazione dell’articolo sui permessi per motivi personali laddove si scrive che le 18 ore di permessi personali sono (e non più possono essere) concesse, e senza necessità di motivazione e giustificazione

  • Resta positiva la nuova formulazione dell’articolo relativo ai congedi per le donne vittime di violenza, in particolare per la parte che introduce il diritto per la lavoratrice di poter rientrare nella città o nell’azienda di provenienza al termine del periodo di protezione

  • Migliora l’articolo sulla malattia dove, fra l’altro, si interviene riducendo a dieci giorni (da quindici) il termine oltre quale viene corrisposta anche la retribuzione accessoria

  • Sempre in materia di malattia migliora consistentemente l’articolo relativo alle assenze per malattia in caso di terapie salvavita, che vedono estese le tipologie che danno luogo alla tutela e l’esclusione totale delle stesse da computo del periodo di comporto

  • Migliora l’articolato sui congedi dei genitori

  • Viene potenziato il sistema di tutele nell’articolo relativo al periodo di prova, ampliando le casistiche che danno diritto alla sospensione e all’esonero dallo stesso

Restano ancora alcune significative lacune, in particolare:

  • Sull’orario di lavoro resta la previsione dell’orario convenzionale senza alcun tentativo di affrontare le problematiche ad esso collegato, non ci sono risposte alla richiesta di innalzare i tempi di vestizione, non si affronta ancora la necessità dì riformulare il testo relativo al diritto alla pausa

  • Sulle modalità di fruizione dei permessi collegati alla legge 104/92 restano inalterate le criticità che abbiamo chiesto all’Aran di affrontare

  • Sui riposi per prestazioni effettuate in festivo infrasettimanale abbiamo ribadito ad Aran la nostra indisponibilità a modificare il testo.

In conclusione Aran ha evidenziato la necessità di attendere il testo definitivo della Legge di Bilancio al fine di verificare il perimetro delle risorse disponibili, anticipando che con la ripresa del confronto si procederà a definire un calendario settimanale di incontri.

Per parte nostra, in attesa di conoscere la nuova proposta sul sistema di revisione dell’ordinamento e degli incarichi, ci siamo riservati di inviare un testo coordinato con le nostre posizioni.